Log in

Riserva Dornach: l'Alto Adige secondo Patrick Uccelli

Letto 1351 Email
Conoscere Patrick credo sia un’esperienza profonda, come i suoi vini, sotto la veste allegra e scherzosa di un giovane produttore altoatesino, si cela uno spirito profondo legato alla vite e alla natura, che nutre il suo spirito studiando ció che l'ecosistema di questa parte d'Italia gli offre, il tutto senza sforzandosi di modificare il corso naturale delle cose.
 
Riserva Dornach è una antica tenuta del 1800 che custodisce alcune perle altoatesine dalle uve alle mele, su un conglomerato di argilla, porfido e calcare. con una filosofia ben precisa, custodire e preservare quelle che sono le caratteristiche principali di questo territorio.

Tocca a Patrick Uccelli, istrionico produttore, appassionato di musica, il compito di diffondere e migliorare ove possibile la tradizione enologica tramandata dai sui avi.

Vini sinceri, estremamente puliti, nascono dalle vigne di pinot nero, pinot bianco, gewurztraminer, manzoni bianco, oltre ai nuovi vitigni PIWI: Solaris, Bronner Souvignier Gris ecc...

E’ in questi vigneti che si aggrappano sulle pendici della valle dell'Adige che prende vita i vini di Patrick, nella piccola cantina del palazzo nascono varie linee di prodotto tutte improntate sulla qualità, con un’eccezione per gli amanti del genere, il Gewurztraminer chiamato "G punto", prodotto che poco ha a che fare con i suoi omonimi in terra Altoatesina, vino dalla lunga macerazione, di circa 30 giorni e fermentato in legno.



Dai colori quasi ambrati regala un’esperienza sensoriale affascinante, sopratutto improntata su eleganza e profondità.

Interessante poi le varie selezioni di Pinot Nero XX e Incrocio Manzoni XY, Incrocio Manzoni che va a sostituire il pinot bianco delle precedenti annate, perchè nella filosofia enologica di Patrick il vitigno non puó essere il fine di un vino ma bensì il mezzo per raggiungere un determinato concetto da perseguire.

La spinta innovativa aziendale è la parte che dà linfa vitale ai vini proposti, ormai sentiamo parlare sempre più spesso dei vitigni resistenti, nasce così anche da Riserva Dornach una linea da varietà resistenti, infatti, la linea 1000cm3 dove il formato da litro, regala questi blend di uvaggi PIWI di ancora difficile interpretazione perchè vini da noi ancora poco conosciuti, ma sicuramente già molto apprezzabili.



Rouge e Blanc invece sono due vini di vitigni importanti quali Pinot Nero e Pinot Bianco ma dalla facile beva, vini quasi giornalieri ai quali approcciarsi senza tante pretese ma comunque di alto interesse gustativo, qualcosa che avvicini il più possibile il consumatore alla tipicità territoriale dell'azienda e all'animo del produttore.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.