Bonzano Vini: piacevolmente Monferrato

In genere i ricordi vengono stimolati da una canzone, un profumo, un sapore, per quanto mi riguarda c’è anche un’altra componete: le parole. Oggi mi piacerebbe scrivere qualche riga su 3 vini di un territorio la cui sola menzione mi porta con affetto al passato fanciullesco.
  • 0

Terresacre: il Molise nel bicchiere

Mentre scrivo c’è un tiepido sole primaverile, guardo attraverso la finestra che dà sul retro della casa e penso a mio padre che mi ha lasciato tre anni fa.
  • 0

Lessini Durello Doc Metodo Classico: unico ed esclusivo

Quando ci si approccia ad un Metodo Classico abbiamo tutti delle aspettative un po’ alte. Ci affascina conoscere l’annata di vendemmia nel caso dei millesimati e ricerchiamo il maggior numero di anni di affinamento in bottiglia sulle fecce nobili.
  • 0

Vinoway Sparkle Selection: una masterclass da ricordare

La spumantistica diventa sempre più forte motivo di richiamo, e raggruppa intorno ad eventi sparsi per lo stivale, con talk sul tema, esperti, enologi, giornalisti e produttori, in un moltiplicarsi di incontri promossi da associazioni, riviste e consorzi, per rispondere a domande su un vino che ha sempre maggiore appeal sui mercati.
  • 0

Casavecchia di Pontelatone: la più giovane delle Dop campane

Il Casavecchia di Pontelatone è la più giovane delle Dop campane, con un riconoscimento ministeriale datato 2011, che è stato uno dei colpi messi a segno dai tanti piccoli produttori che dalla fine degli anni ’90 hanno ricostruito il panorama vitivinicolo della provincia di Caserta e, segnatamente, dell’alto casertano.
  • 0

Conte Spagnoletti Zeuli: 23 Settembre, l'ultimo nato celebra il Nero di Troia

Accattivante già il nome, 23 Settembre non solo celebra la data di nascita del suo “papà”, il Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, al timone della cantina incastonata nel cuore delle campagne pugliesi dove la viticoltura si tramanda dal ‘600. Ma il 23 Settembre segna un importante punto di svolta per il Nero di Troia, Castel del Monte Doc, autoctono della zona che si tra snoda tra Andria, Trani, Canosa di Puglia e Barletta, che la leggenda attribuisce a Diomede giunto da Troia.
  • 0

Horus: Il Pittore Contadino, un Cerasuolo di Vittoria di alto pregio

È la quarta produzione ma da quest’anno, grande novità, in biologico.  È il “Pittore Contadino” Cerasuolo di Vittoria Docg Classico 2017 prodotto da Cantina Horus, giovane e promettente realtà vitivinicola nel cuore dell’unica Docg dell’Isola, e così chiamato quale omaggio all’artista Francesco Giombarresi che ha saputo nelle sue miniature regalare le emozioni che la Sicilia infonde con la bellezza della sua natura. 50% Nero d’Avola e 50% Frappato, questo rosso offre un’interessante espressione del territorio.
  • 0

Tenuta Valle delle Ferle: un Nero d'Avola unico

Ottima interpretazione di un vitigno antico con viti vecchie anche di 60 anni, anche se per lo più sono del ’74. Il Nero d’Avola di Tenuta Valle delle Ferle, intraprendente realtà del calatino, non passa inosservato specie a chi conosce bene il Nero d’Avola e sa quanto non sia facile “addomesticarlo” per il palato.
  • 0

Montiano 2016: un grande capolavoro dell’enologia italiana

L'Azienda Famiglia Cotarella nasce nel 1979 nella zona tra Montefiascone e Monterubiaglio (Lazio) producendo per lo più vini della tradizione ma, il 1988, è stato l'anno della svolta in quanto il Dott. Cotarella decise di produrre vini rossi in un territorio vocato da sempre alla bacca bianca e, per l’occasione, ha voluto spiegare le decisioni che hanno portato allo stravolgimento dell’immagine di questo storico vino che con questa annata vuole rispecchiare la personalità delle sorelle Cotarella.
  • 0
Sottoscrivi questo feed RSS