Qual è il menù consigliato per l’estate?

Letto 370 Email
L’arrivo dell’estate e delle alte temperature, tanto amate quando si è in vacanza, portano con sé una serie di effetti negativi per la salute, quali forte stanchezza, gonfiore degli arti, affaticamento e cefalea: tutti sintomi riconducibili alla mancanza di sali minerali, spesso causata da un’eccessiva sudorazione.

Per reintegrare i sali minerali e combattere gli effetti negativi correlati alla disidratazione è fondamentale mantenere il corpo idratato e adottare una dieta composta da cibi ‘adatti’ alle alte temperature.

Per idratarsi in maniera adeguata è sufficiente bere almeno 2 litri di acqua al giorno: una regola che vale per la maggior parte delle persone ma che è da valutare con il proprio medico di base in caso di particolari condizioni o patologie.

Per combattere il caldo e nutrire il corpo fornendogli i nutrienti necessari è opportuno adottare un piano alimentare composto da pasti leggeri. La frutta e la verdura sono i migliori alleati durante i mesi estivi: sono ricchi di fibre e di sostanze utili per mantenere in salute l’organismo.

È consigliabile prediligere le verdure e gli ortaggi di stagione, in quanto gli alimenti di origine vegetale consumati durante le stagioni di maturazione hanno una quantità maggiore di proprietà nutritive rispetto a quelli coltivati in altri periodi dell’anno.

Giugno è il mese delle zucchine, ortaggi ipocalorici particolarmente ricchi di vitamina A e C, potassio, folato e carotenoidi; ma anche dei fagiolini, degli asparagi tardivi, della barbabietola, delle carote e del sedano.

Nella dieta estiva, oltre a diverse porzioni di frutta e verdura, non devono mancare anche il pesce e le carni bianche, come il pollo e il tacchino, da preferire a quelle rosse.

È, inoltre, opportuno limitare il consumo di condimenti piccanti e cercare di non esagerare con gli alcolici, il vino, il caffè e le bevande zuccherate e gassate.

Non è da sottovalutare anche l’importanza d una corretta conservazione dei cibi e delle bevande: se devono essere mantenuti sotto i 30 gradi centigradi è opportuno riporre gli alimenti nei frigoriferi o in apposite borse con ghiaccio nel caso in cui si è fuori casa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.