Log in

Olio italiano varca porta asiatica da Hong Kong

Letto 801 Email
Olio italiano varca porta asiatica da Hong Kong Olio italiano varca porta asiatica da Hong Kong
Con piano I00% alta qualità di Unaprol 


Test cinese per la migliore qualità dell'olio extra vergine italiano targato I00 % alta qualità di Unaprol. La vernice della produzione 2013/2014, le cui stime saranno presentate a Roma il prossimo 14 novembre, viene presentata questa settimana, ad Hong Kong, attraverso un'iniziativa promozionale del consumo consapevole. L'evento si svolge con il sostegno del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali nell'ambito del primo contratto di filiera dell'olio di oliva e si avvale della collaborazione di Veronafiere che organizza l'offerta italiana all'International Wine & Spirit Fair di Hong Kong, dal 7 al 9 novembre.

Protagonisti di questa anteprima gli oli extra vergini di oliva a marchio Fai e delle aziende: Redoro Frantoi Veneti di Grezzana, Società Agricola Trevi il Frantoio di Trevi, Oleificio Guglielmi di Andria, Oleificio Cooperativo Paladino di Palo del Colle; Lucchi e Guastalla (La Spezia) e Accademia Olearia (Alghero). L'obiettivo è quello di sensibilizzare verso un prodotto di diversa e di alta qualità buyer e stampa specializzata attraverso degustazioni guidate dei diversi profili sensoriali. L'incontro tra la domanda e l'offerta del migliore prodotto italiano sarà accompagnata da un seminario sull'offerta dell'oliveto Italia nel mondo dedicato a ristoratori, associazioni dei consumatori e buyer locali e da un incontro riservato alla stampa di Hong Kong. In Cina, secondo i dati dell'osservatorio economico di Unaprol, il consumo di olio di oliva è un fenomeno recente, ma che sta sviluppando una domanda verso prodotti di alta qualità. l'Italia è il secondo fornitore di olio di oliva in generale e quello italiano viene considerato il top della gamma, proposto ad un target di consumatori alto spendenti

"Puntiamo ad intensificare i nostri rapporti commerciali con il mercato di Hong Kong facendo leva anche sugli aspetti salutistici e nutrizionali del prodotto, sottolineando pregi e diversità degli oli extra vergini di oliva dell'offerta delle aziende che hanno fatto la scelta di I00% alta qualità italiana". Ha riferito il presidente di Unaprol Massimo Gargano che aggiunge, "Hong Kong è la porta naturale dell'Asia, il continente che offre le maggiori potenzialità di crescita di mercato all'agroalimentare italiano. In questo quadro di opportunità - ha poi concluso Gargano - non poteva mancare l'olio extra vergine di oliva italiano che è ambasciatore del made in Italy nel mondo"

fonte e foto:ansamed.info

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.