Fabrizio Salce

Fabrizio Salce

Fabrizio Salce, giornalista iscritto all’Albo dei Giornalisti Italiano come pubblicista e a quello Svizzero come professionista, dopo un trascorso radiofonico, pubblicitario, teatrale e calcistico iniziato nel lontano 1977, da circa 25 anni si occupa di agricoltura ed enogastromia.

Ha collaborato con strutture televisive italiane e straniere: Stream News, Stream Verde, Gambero Rosso, Rai World, Rai Expo e Mediaset in qualità di autore e conduttore.

Dal 2003 al 2016 ha condotto e co-prodotto la trasmissione TV Agrisapori.

Ha scritto e scrive per varie riviste di settore: La Madia, Terre del Vino, l’Imprenditore Agricolo, e altre. Attualmente collabora con una dozzina di siti e portali web italiani e d esteri; da più di un anno segue alcuni servizi legati ai prodotti tipici per la trasmissione TV Eat Parade di Rai Due e di recente frequenti sono le sue ospitate nel programma di Rai Tre Mi manda Rai Tre.

Dal 1997 lavora con la Federazione Nazionale dei Costruttori di Macchine Agricole. Ha vinto svariati premi giornalistici, ha una rubrica su Radio Latte e Miele inerente alle manifestazioni che si volgono nel nostro paese e cura uffici stampa. Nel 2019 è stato nominato Ambasciatore di Gusta Cherasco.

Sicilia Mon Amour: solo vini monovitigno per PietraCava

Tra le bellezze paesaggistiche e territoriali della nostra Italia le isole, maggiori e minori, sono indubbiamente gioielli che offrono ai visitatori spettacoli naturali di rara bellezza. Visioni che solcano in cuore, si annidano nella mente regalando emozioni uniche e indimenticabili.

Il Colombaio: un buon bicchiere toscano

In queste giornate in cui tutto è diventato ciò che non era, in cui ogni cosa sembra assumere una forma differente mi capita, quasi tutti i giorni, di parlare con produttori di vino dislocati nelle varie regioni d’Italia.

Moscato: antico e nobile vitigno

Oggi mi voglio regalare una piccola parentesi con un vitigno e un’azienda dalla lunga storia. No, precisiamo, in realtà l’azienda è più giovane dell’uva, ma da tantissimi anni lavora con il vitigno in questione: il Moscato.

Bonzano Vini: piacevolmente Monferrato

In genere i ricordi vengono stimolati da una canzone, un profumo, un sapore, per quanto mi riguarda c’è anche un’altra componete: le parole. Oggi mi piacerebbe scrivere qualche riga su 3 vini di un territorio la cui sola menzione mi porta con affetto al passato fanciullesco.
Sottoscrivi questo feed RSS