Log in
Antonella Amodio

Antonella Amodio

Dalla laurea in Scienze Umanistiche a narratrice di vino, il passo è breve.

Nel mezzo c'è la passione per la cucina, che ancora coltiva, dove applica le tecniche apprese seguendo i corsi  di grandi maestri della cucina italiana, come Gualtiero Marchesi, Claudio Sadler, Angelo Paracucchi e Pietro Leemann. È innamorata della natura e in special modo delle erbe aromatiche, tanto da ottenere un Master in botanica.

L'incontro con il vino, avvenuto più di venti anni fa, è stato folgorante. La passione si è trasformata in lavoro e per diversi anni, ha avuto il privilegio di cooperare con storiche aziende vitivinicole del panorama mondiale. È stata collaboratrice in diverse edizioni di guide dei vini, quali Bibenda e Gambero Rosso.

Attualmente svolge attività di consulente per immagine e comunicazione di aziende vinicole. Scrive per il Wine blog Luciano Pignataro, dove ha anche una sua rubrica personale, intitolata "Falsi d'autore", nella quale propone le ricette di noti chef. Collabora con il sito giornalistico Doctor Wine - Daniele Cernilli, per il quale è anche responsabile della Guida Essenziale dei Vini per la regione Campania. Ama follemente la sua Campania, tanto da non smettere mai di scriverne.

Il Fiano di Avellino di Ciro Picariello

Era l'anno 2006 quando bevvi la prima volta il Fiano di Avellino di Ciro Picariello. Mi colpirono la tagliente acidità e la schiettezza che si evidenziavano all' assaggio. Agli esordi la piccola cantina si avvaleva dei consigli enologici e agronomici di Carmine Valentino. Da qualche anno sono Ciro e sua moglie Rita (e anche il figlio Bruno, fresco laureato in enologia) che si occupano degli aspetti tecnici, e i vini sono sempre incredibilmente interessanti.

Cos'è il Sabbie di Sopra il Bosco?

Tra le colline del Casertano, nelle terre del Volturno sul versante che guarda il Monte Taburno, si produce uno dei grandi vini italiani: il Sabbie di Sopra il Bosco di Nanni Copè, un vino che racchiude "una vita, tante vite", come riportato sul fronte dell'etichetta.

Mustilli: dimora e cultura del vino

Sant'Agata dei Goti è un piccolo borgo tra i più belli d'Italia, situato alle falde del Monte Taburno, nella provincia di Benevento. È apprezzata per l'integrità urbanistica/paesaggistica del centro storico, le cui fondamenta poggiano su una roccia tufacea.
Sottoscrivi questo feed RSS