Log in

Terre di Pisa: i vini da scoprire

La vitivinicoltura al centro del marketing territoriale. Strategie  vincenti  per affermare la Doc Terre di Pisa. Interessante produzione biodinamica e accoglienza di qualità. Non solo vini rossi, entusiasmanti bianchi e rosati.

Champagne Tribaut Schlosser: quando la qualità è anche accessibile!

Nell’ultimo periodo sembra di assistere alla rivincita social dello Champagne, numerosi sono i post con le “solite” bottiglie, in fondo è più facile (per chi può permetterselo!) parlare ed esaltarsi davanti ad un Cristal, Krug Clos Du Mesnil, P2 Dom Pérignon, Dom Ruinart, Belle Epoque, La Grande Dame,  Omtes Taittinger, Salon Le Mesnil-sur-Oger, Initial Jacques Selosse, Cuvée N°XXX Jacquesson, che riconoscere ed apprezzare etichette meno famose (meno costose) ma altrettanto ottime.

Casa Raia: l’amore e il rispetto per il territorio di Montalcino

Durante una piacevole visita a questo Vinnatur 2018, la manifestazione sui vini naturali che si svolge presso la splendida cornice di Villa Favorita a Monticello di Fara (VI), tra i mille assaggi proposti dai vari produttori, uno di quelli che più ci ha incuriosito, è stato quello di un piccolo produttore di Brunello di Montalcino e non solo di origine francese, per chi non lo conoscesse, il suo nome è Pierre-Jean Mannoyer, lui vignaiolo insieme alla moglie e patron di Casa Raia.
Sottoscrivi questo feed RSS