Piwi, Umberto Trombelli:"Cerchiamo di non farli sembrare dei mostri alieni"

Dopo il successo dell'evento zero di "All'Ombra del Borgo", tenutosi il 20-21 Luglio a Mel - Borgo Valbelluna, desidero ringraziare il Dott. Umberto Trombelli per la sua partecipazione e il suo prezioso contributo al convegno sul tema "Le Produzioni Vitivinicole Sostenibili Partendo dalle varietà Piwi".
  • Pubblicato in eventi

Luigi Moio: un lievito selezionato non ha niente di chimico è un lievito naturale

Scrivere un curriculum del Professor Luigi Moio è cosa alquanto difficile e laboriosa dato l’altissimo numero di cariche, studi, pubblicazioni scientifiche e libri che ha all’attivo. Volendo riassumere in modo del tutto restrittivo, non si può non ricordare il suo incarico come Professore Ordinario di Enologia presso il Dipartimento di Agraria dell’Universita’ degli Studi di Napoli “Federico II”, e la recente nomina alla Vicepresidenza dell’OIV (Organizzazione Mondiale della Vigna e del Vino), organizzazione intergovernativa composta da 47 stati membri e dalle associazioni di settore più importanti del mondo.

Vinoway premiato da Paolo Leo come "Vignaiolo Onorario"

Il Salento, noto al mondo  tra le mete turistiche di maggior spicco, consigliato da guide e giornali stranieri autorevoli come New York Times, Huffington Post, Guardian, Lonely Planet e National Geographic, solo per citarne alcuni, è il luogo dove il turismo si fa prezioso tutto l'anno, non solo per la bellezza mozzafiato delle coste, tra scogliere verdeggianti,  acque calde e cristalline,  calette assolutamente incontaminate e spiagge di sabbia finissima, masserie antiche riconvertite in lussuosi luoghi di accoglienza, ma anche e soprattutto perché, cibo e vino fanno da grande richiamo per l' indiscutibile livello qualitativo e l'autenticità dei sapori e dei profumi. Qui la biodiversità e la tradizione sono un imperativo indiscusso da preservare e promuovere.
  • Pubblicato in fatti

Teresa Manara indossa l'abito da sera per il suo ventennale

Sembra uno di quei romanzi di inizio ‘900, quelle saghe familiari in cui le donne esercitavano un ruolo centrale nella vita della famiglia, madri accoglienti, mogli premurose, eroine forti e silenziose che costituivano una parte importante del tessuto sociale in quanto centro catalizzatore di una comunità che ancora non riconosceva loro il diritto all’emancipazione.
  • Pubblicato in eventi
Sottoscrivi questo feed RSS