Green Pass obbligatorio dal 6 Agosto: le disposizioni del Governo

Letto 491 Email
Dal prossimo 6 Agosto entrerà in vigore il Decreto che renderà obbligatorio il Green Pass per accedere a diversi servizi pubblici e privati, tra cui i ristoranti.
 
Per ottenere il certificato sanitario bisognerà avere 3 requisiti:

- 1 sola dose di vaccino o ciclo completo
- 1 tampone con esito negativo effettuato nelle ultime 48 ore
- in caso di guarigione da Covid 19 entro 12 mesi.

Spetterà ai gestori dei locali la procedura di accertamento del Green Pass attraverso l'App "VerificaC19" sviluppata dal Ministero della Salute.

Questo processo, però, si articola in diverse fasi, dalla lettura del QR Code, alla verifica della scadenza della Certificazione fino ad arrivare all'effettiva autenticità e validità della stessa.

I gestori sono quindi tenuti a controllare ogni persona che varca le soglie dei locali, in quanto la sanzione può variare dai 400 fino ai 1000 euro di multa e, se l'attività commerciale risulta recidiva per 3 giorni, c'è il rischio di sospensione e chiusura da 1 a 10 giorni.

Le nuove regole quindi varranno non solo per i clienti, ma anche per il personale dei bar, pizzerie, ristoranti e così via ma solo dopo metà agosto, anche se al momento non vi è ancora una data certa.

Ritornando ai clienti, non tutti hanno avuto la possibilità di effettuare la prima dose di vaccino, basti pensare ai ragazzi sopra i 12 anni, con una stima di 14 milioni, che non potranno accedere ai ristoranti al chiuso.

La Coldiretti recentemente ha effettuato un'analisi sull'impatto che porterà il nuovo decreto con l'utilizzo del Green Pass.

"La ristorazione è tra i settori più colpiti dalla pandemia con i consumi alimentari degli italiani fuori casa che nel 2020 sono scesi al minimo da almeno un decennio con un crack senza precedenti per bar, ristoranti, trattorie e agriturismi che hanno dimezzato il fatturato (-48%) per una perdita complessiva di quasi 41 miliardi di euro nel 2020.

Molti dei locali che compongono la vasta platea della ristorazione (360 mila esercizi), infatti, non sempre dispongono di spazi esterni dove, con le nuove regole in arrivo, poter ospitare chi fosse sprovvisto di certificazione. In difficoltà sono soprattutto gli esercizi situati nei centri urbani".

Il Green Pass è quindi il metodo utilizzato dal Governo Draghi per cercare di portare avanti la ripresa senza correre il rischio di chiudere di nuovo tutto, ma sarà davvero utile? Ai posteri l'ardua sentenza.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.