Log in

La Regione Puglia e l'UE vogliono abbattere gli Ulivi

La Regione Puglia e l'UE vogliono abbattere gli Ulivi La Regione Puglia e l'UE vogliono abbattere gli Ulivi

Saranno messi a ferro e fuoco altri uliveti della Puglia: sono situati attorno a Gallipoli e in cinque aree, molto più piccole, della provincia di Lecce. 


Il collage riassume la situazione, la mappa dettagliata è nella fotogallery. E’ questa la reale portata delle “rafforzate misure di prevenzione” varate  dall’Unione Europea contro la Xylella fastisiosail batterio che danneggia gli ulivi e sul cui arrivo nel Salento la magistratura ha aperto un’indagine. Bisogna scavare a fondo per realizzare che l’Ue ha deciso l’abbattimento di numerosi ulivi pur senza esplicitarlo: ma di questo esattamente si tratta.

I punti di partenza sono i comunicati stampa diffusi  dalla rappresentanza in Italia della Commissione Europea e dalla stessa Commissione Europea, che neldispaccio riassuntivo delle sue decisioni ha dedicato un paragrafo alla Xylella. Tutti e due i comunicati dicono la stessa cosa: approvate misure per contrastareil batterio e per prevenire la sua diffusione.

Per capire di quali misure concretamente si tratti, bisogna leggere un terzo comunicato stampa, diffuso sempre dalla Regione Puglia. In sostanza, restrizioni agli spostamenti di alcune varietà di piante cresciute in vivai situati nelle zone infette dalla Xylella e nelle limitrofe zone tampone. Inoltre – e qui cominciamo ad avvicinarci al punto – “per la zona focolaio è prevista la eliminazione delle piante infette e la distruzione in situ del materiale che potrebbe contribuire alla diffusione del batterio”.

Ma dove sono le “zone focolaio” in cui gli ulivi malati saranno abbattuti? Come dice il comunicato stampa, esse sono state individuate il 18 aprile scorso da una determinazione regionale. Essa peraltro rimanda ad un “Allegato A” in cui le aree vengono finalmente definite, e che è disponibile soltanto scaricando sul proprio computer la versione integrale del bollettino ufficiale numero 59 della Regione Puglia. Vi ho risparmiato la fatica, lettori. Nella fotogallery trovate lo screenshot e potrete notare quanto è vasta l’area infetta attorno a Gallipoli, anche se si dice espressamente che lì non tutti gli ulivi sono malati…

Vinoway ne aveva già parlato in un precedente articolo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.