Log in

Ancora Vodka e ancora Spagna

La Spagna non è solo Paese Basco o imprenditori amici dei guerriglieri sconfitti.

In fondo vinse Franco e per molti anni il Franchismo l'ha fatta da padrone.

Perché la Spagna è tante regioni, tante culture, tante idee.

Diverse, anche per la Vodka. Un piccolo salto a Madrid è necessario per poter trovare interpretazioni molto singolari: Santa Mania, nelle ominima o quasi distilleria (Santamanìa) si produce Vodka. Per la verità due etichette.

Una Premium ed una dovremmo dire aromatizzata alla ciliegia. Ma in realtà sono entramnbe particolari perché non sono fatte né con cereali e nemmeno con patate. Ma la base è fatta di alcool distillato ... dall'uva.

La Premium è ottenuta distillando succo di tempranillo secondo un procedimento che non ne fa né una acquavite né una grappa, l'alcool ottenuto è purissimo e di elevatissima titolazione. La finitura si fa con acqua purissima di origine vulcanica (Vulcano Teide).

Il prodotto finale è molto particolare, classificato come Vodka e, dunque, qui posto. Colore limpidissimo, un naso fresco dominato da una nota citrina e in bocca è pervasiva la freschezza e una nota di uva verde.

Della stessa Santamanìa vi è una versione "Cherry" lasciando in macerazione delle ciliegie Jerte Valley per un lungo periodo di tempo e portando il prodotto al 41% di alcol con la medesima acqua usata per la Premium. Prodotto particolarissimo.

La stessa casa ha prodotto anche una Vodka di ... birra, "La virgen" ... non so bene se continui a farlo ma davvero siamo a produzioni estreme. Ad esaurir la spagna altre due proposte di Vodka.

Nordés, vodka galiziana in una particolare bottiglia blu. La particolare caratteristica è la sua aromatizzazione con vitigni galiziani (Kennebec e Agria) e patate galiziane per fare l'alcol di base, prodotto di spiccatissima territorialità.

Un'altra chicca della produzione di Vodka da cereali è Spagnolo, la cui premium è anch'essa allungata con acqua di origine vulcanica che conferisce al prodotto una nota minerale molto particolare. Siamo alle Canarie, Santa Cruz de Tenerife.

E poi Vodka Fire, dal colore azzurro, della regione di Valencia, la tavasa vodka delle Canarie ed una miriade di altre etichette. Le due cose singolari sono che in Spagna El Vodka è maschile e che è diventato un prodotto molto differenziato per territorio.

Un buon compagno delle vodke spagnole è il succo di arancia oltre al ghiaccio.

E in Italia? In Italia ne parleremo la prossima settimana ...
Ultima modifica ilGiovedì, 03 Novembre 2016 10:08

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.