Log in

Champagne Reserve Brut Nature Grand Cru: anima di un territorio

Oggi andiamo ad Ay, uno degli 11 comuni che si fregia della classificazione Grand Cru per il Pinot Noir.

E parliamo di Gosset-Brabant, realtà nata dall'unione di un uomo ed una donna, ovvero Gabriel Gosset ed Andrée Brabant, che nel 1930 la fondarono ed alla quale dettero il nome.

Una storia familiare che perdura ancora oggi, dato che attualmente sono i nipoti Christian e Michel ad occuparsi della conduzione dei 10 ettari di proprietà, 5 dei quali sono ubicati nella Vallée de la Marne e specificatamente nella sopracitata Ay.

Possiamo già dunque immaginare come il Pinot Noir rappresenti il vitigno "sovrano" per questo RM, e difatti esso sfiora una percentuale dell'80%, mentre la frazione residua è destinata a Chardonnay e al Meunieur.

La filosofia aziendale si caratterizza per una sensibilità spiccata nei confronti dell'ecosistema, che nei fatti si traduce in un non-interventismo sia in vigna che in cantina: da un lato infatti il modus operandi è declinato secondo pratiche quali inerbimento e concimazione organica, e dall'altro si eseguono pressatura manuale, vinificazioni parcellari ed assenza di filtrazioni.

Oggi racconto un vino che ho trovato particolarmente espressivo della più intima essenza della cantina.

CHAMPAGNE RESERVE BRUT NATURE GRAND CRU

Nasce dall'assemblaggio di 80% Pinot Noir e 20% Chardonnay: vinificazione prevalentemente in acciaio a cui segue anche la conversione malolattica.

Si tratta di una bottiglia che sprigiona magnificamente l'anima di un territorio marcato da una mineralità burrosa e densa, quasi scura nei suoi tratti.

Il bouquet regala sfumature di miele di castagno, albicocca, nespola e caramella all'orzo, tutti profumi che poi si fondono e si distendono in bocca languidamente, evidenziando una struttura di frutti neri tipo prugna che si accompagna ancora all'oscurità dei toni di funghi e torrefazione.

Una bottiglia che non esito a definire autunnale, da bere davanti al caminetto.
Ultima modifica ilSabato, 29 Agosto 2015 10:25

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.