Log in

Champagne Marguerite Guyot Blanc de Noirs "Cuvée Désir"

Sabato scorso ho parlato di alcune grandi donne della Champagne che in passato hanno lasciato il segno e contribuito a determinarne l'attuale gusto. Tuttora la regione può contare su femmine charmant e coraggiose: una di queste è senz'altro Florence Guyot, nata a Lione e dalla storia suggestiva.

Florence, metà italiana per parte di madre, proviene da una famiglia che dal 1847 produce un celebre distillato alle erbe: il vino è sempre stato parte della sua vita, e finalmente qualche anno fa ha realizzato un sogno. E’ infatti nel 2012 che sono state lanciate sul mercato le bottiglie di Florence, che ha potuto creare la sua linea di Champagne da vigne ubicate a Damery, nella Vallée de la Marne. Il nome della maison è un omaggio alla nonna paterna, anche essa battezzata come un fiore, Marguerite: e quest'ultimo si ritrova anche sull’etichetta, con la corolla che richiama pure le "perle" delle bollicine. La veste della bottiglia presenta in generale un'identità precisa e ricca di molti significati: richiamo all'Art Nouveau ed all’artista ceco Alfred Mucha, ma anche i caratteri di Mozart e la lettera “i" al modo di Mirò. Oggi racconto "Cuvée Desir": essa appartiene alla "Trilogie Charnelle", linea che include i monovitigni e completata da "Cuvée Séduction" e "Cuvée Passion”, rispettivamente prodotte con Chardonnay e Pinot Noir, ed è caratterizzata dal colore verde, emblema di speranza e desiderio.

CHAMPAGNE MARGUERITE GUYOT BLANC DE NOIRS "CUVEE DESIR"
Una percentuale del 100% di Meunier non è frequente, e cattura sempre l'attenzione anche dei più navigati: 3 anni minimo sui lieviti e dosaggio molto basso (qui si utilizza soltanto la concentrazione degli zuccheri dell’uva) per esaltare al massimo i caratteri varietali. L’olfatto ruota intorno a sentori fruttati di susina e prugna impreziositi da cenni di confetto e tratti di erba. La bocca ripropone un frutto marcato ed una freschezza esuberante, per un insieme di grazioso equilibrio. Ideale per accompagnare piatti della cucina vegana.

(Prezzo medio in enoteca: euro 40,00)
Ultima modifica ilSabato, 23 Maggio 2015 11:35

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.