Log in

Strudel di mele con la pasta sfoglia

Lo strudel di mele è, come molti sanno, il dolce simbolo dell’Alto Adige, la ricetta classica richiede che le mele siano avvolte in una pasta particolare, detta appunto pasta strudel, molto elastica, che viene tirata a mano, sottilissima quasi come un velo e se non si è più che pratici non è di facile esecuzione.
Per cui viene normalmente usata la pasta sfoglia, non che sia facile da fare, ma ormai si trova già pronta in tutti i supermercati.

Ingredienti:

- 8 mele (ideali sono le renette, ma non sempre si trovano, importante che non siano troppo acquose);
- 400 g di pasta sfoglia già pronta;
- 200 g. di zucchero;
- 100 g. di noci sgusciate (o pinoli);
- 100 g. di uvetta passa, spezie miste (o cannella);
- 50 g. di briciole di biscotti secchi;
- un bicchiere di vino bianco;
- zucchero a velo;
- 1 uovo.

Procedimento

Sbucciare le mele e tagliarle a tocchetti, mettere a bagno l’uvetta nel vino bianco, tostare leggermente in un padellino i pinoli ( per le noci non serve).



In una casseruola sistemare le mele, metà del burro e le zucchero, mettere sul fuoco e lasciare rosolare lentamente per 10 minuti poi aggiungere le uvette con il vino e lasciare evaporare alzando la fiamma, alla fine spegnere e unire i pinoli (o le noci) le spezie e fare raffreddare .



Nel frattempo prendere la pasta sfoglia e tirarla sottile col matterello, sistemarla sopra un canovaccio e spennellarne la superficie con il burro rimasto, sciolto, cospargere la pasta con le briciole di biscotto, e sopra, il composto di mele spargendolo in modo regolare.

Aiutandosi col canovaccio arrotolare la pasta su se stessa, facendo un grosso salame. Sistemarlo sulla placca foderata di carta da forno, dandogli un forma a “C”, spennellare la superficie con l’uovo sbattuto e un poco di zucchero semolato: Infornare a 200°C. per 20 minuti, poi abbassare a 180°C.



Quando sarà bello dorato e croccante, sfornare. Spolverizzare con poco zucchero a velo.



Va servito tiepido con una crema alla vaniglia, ma è buono anche così.
Ultima modifica ilGiovedì, 15 Novembre 2012 06:52

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.