Log in

Tajine di palombo e pomodoro fresco

Dal nome, questa ricetta potrebbe sembrare etnica, ma di etnico ha solo il nome e il recipiente in cui viene cotta. Il tajine è una pentola di terracotta con un coperchio a cono originaria del Marocco, ed ha il vantaggio di cuocere molto bene carni o pesci in umido, cioè con il sugo, le carni rimangono morbide e sugose e la cottura non deve essere eccessivamente lunga.
Qui in Italia ora si trova il tajine nei negozi di prodotti africani, e anche nei casalinghi di casa nostra si trovano delle pentole con il coperchio a cono in vetro. Ed ora la ricetta...

Ingredienti per 4 persone

Un kg. di palombo spellato;
½ kg. di pomodori ben maturi e sodi;
olio di oliva extravergine;
1 cipolla o scalogno;
1 peperoncino rosso piccante (facoltativo)
Prezzemolo;
Sale e pepe.


Preparazione


Tagliare il palombo a tocchi di circa 4 cm.



Tagliare grossolanamente i pomodori con la buccia, naturalmente lavati, la cipolla e il peperoncino, e metterli nel tajine con 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.



Lare cuocere coperto per 10 minuti a fuoco medio. Aggiungere i tocchi di palombo e lasciarli cuocere per circa 5 minuti poi girarli.

Aggiungere il battuto di erbe aromatiche i rimanenti pomodorini 

Mettere il  coperchio a cono e cuocere a fuoco basso per 10 minuti



Scoperchiare, se risultasse molto asciutto aggiungere del brodo di pesce o dell’acqua, salare. Lasciare cuocere ancora poco senza coperchio a fuoco medio.

Ed ecco il risultato...



questo è un piatto che generalmente piace anche a chi non ama troppo il pesce, il palombo ha un sapore delicato, una carne pastosa, non sa “troppo” di pesce e non ha praticamente lische. Nella stagione giusta una polentina ci sta bene, col caldo è meglio accompagnarlo con del riso pilaf o perché no? Con un cus-cus!

Ultima modifica ilMercoledì, 19 Settembre 2012 19:58

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.