Log in

Aglucus 2003 : indomito guerriero

Aglucus 2003 : indomito guerriero Aglucus 2003 : indomito guerriero Aglucus 2003 : indomito guerriero
Nei giorni scorsi ho degustato alcuni vini bianchi e rossi di un’azienda, che mi hanno impressionato, positivamente per intensità, struttura e persistenza.
Trattasi dell’Azienda “Cantine Colle di San Domenico”, in quel di Chiusano San Domenico, in provincia di Avellino, dove ad una ricerca della qualità e perfetta sanità delle uve si abbina un utilizzo di moderne tecniche di produzione.

A questo punto, voglio rendere edotti i lettori su una “chicca enologica” dell’Azienda!!......un aglianico in purezza proveniente da un vigneto, attenti! , settantenario!!,
sopravvissuto ad una epidemia di filossera che negli anni 50, distrusse un numero incalcolabile di vigneti europei.

L’aglianico è un vitigno rosso coltivato prevalentemente in Campania, Basilicata, Puglia e Molise.
Probabilmente originario della Grecia, dalla vigorìa medio-alta con produttività abbondante che si vendemmia tardivamente, ad ottobre-inizio novembre . E’ il “principe dei rossi campani” e la sua forza la esprime nella violacità cromatica, impressiva  e nella grande ricchezza estrattiva!.

Orbene, l’Aglucus 2003 rispetta in pieno queste caratteristiche organolettiche; un colore rosso rubino carico con nuances verso il  granato, bella vivacità cromatica, impenetrabile.

Al naso esprime profumi intensi, raffinati, eleganti e complessi. Si passa da note floreali (violetta) a note fruttate (prugna, mora, ciliegia, amarena), frutta matura liquirizia, cannella.

In bocca presenta una buona corrispondenza con il naso; secco,caldo, morbido in perfetto equilibrio con una buona freschezza e tannicità.

I tannini sono ben integrati con il frutto, di buona finezza; anche se nel finale emerge un tannino più ruvido, astringente. Buon corpo, una ricchezza estrattiva impressionante.

Insomma un vino che può ancora evolvere senza difficoltà.

Si abbina perfettamente a carni rosse, selvaggina e formaggi stagionati .

Temperatura di servizio : 16-18°C

Ultima modifica ilMartedì, 29 Marzo 2011 16:18

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.