Log in

Il Nero di Troia di Giancarlo Ceci

La passione e la serietà di un produttore si rafforzano tanto più grande è il senso di appartenenza alla propria terra e Giancarlo Ceci questo lo sa, rispettando e portando avanti il duro lavoro di ben sette generazioni.

La storia di Agrinatura inizia nel lontano 1819 quando Consalvo Ceci acquistò un terreno nelle colline che precedono la Murgia, destinato inizialmente al pascolo e allevamento animale.

La costanza tramandata di padre in figlio ha trasformato un territorio prevalentemente brullo in un paesaggio ricco di ulivi e vigne, terminando la lunga trasformazione – anche se per Giancarlo questo è solo un punto d’inizio – con la certificazione biodinamica nel 2011.

Di notevole interesse è il loro Castel del Monte Parco Marano 2012 prodotto con uve di Nero di Troia in purezza. I vigneti crescono su terreni poco profondi e ricchi di pietra calcarea e sono allevati a cordone speronato con una densità d’impianto di circa 4500 piante per ettaro.

La vinificazione, previa pigiatura soffice, subisce una fermentazione a temperatura controllata e macerazione sulle bucce fino a ventiquattro giorni.

Terminata la fermentazione malo-lattica, il vino affina in barrique di rovere francese di secondo passaggio per quattordici mesi cui seguono acciaio e bottiglia.

Il vino è in un intenso color porpora. Il naso apre con frutta rossa e frutti di bosco lasciando lentamente spazio a sentori speziati come pepe e chiodi di garofano, si aggiunge una nota fumé sul finale. In bocca colpisce l’equilibrio e la morbidezza di questo vino in perfetto equilibrio con i tannini ben integrati.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.