Log in

Il Moscato poco “Noto”

Assaporandolo ho avvertito il mare, la salsedine che si inala sulla costa quando il vento che spesso batte lungo la riva ti porta in bocca persino la sabbia della spiaggia, e nelle narici il profumo del mirto e della satra.

  • 0

Profilo Greco: Greco di Tufo Petilia

Quando si dice “profilo greco” si intende un particolare tipo di naso, dritto, il cui dorso continua in modo diretto con la fronte, mancando l’incisura naso frontale; tale modello è presente in molte statue greche, ma raro nella realtà; è un modello di perfezione imperfetta, è sinonimo di bellezza paragonabile agli dei greci, fatta di caratteristiche disarmoniche ma che nell’insieme sono perfette.
  • 0

Sempre Verde: Verdicchio di Jesi "Cuprese"

L’aria  rinfrescata da temporali estivi, quasi quotidiani in questa estate 2013 , si surriscalda lentamente, facendo assomigliare l’atmosfera mediterranea a quella tropicale.
  • 0

Casa Benna Sontuosa Bonarda dei Colli Piacentini

E’ sempre una soddisfazione quando nell’ambito di una fiera s’incontra sui propri passi il Vino di un Produttore che non si conosce, restandone da subito Enoicamente affascinati: è quello che mi è successo Degustando i Vini della Cantina Casa Benna durante una manifestazione organizzata da Cantina in Tour a Cantù in provincia di Como.
  • 0

Luna rossa mi parla di te

Pronunciando questo nome non so se pensare alla canzone degli anni ‘50 “ Luna Rossa”, struggente dichiarazione d’amore cantata da artisti come Claudio Villa e Renzo Arbore o alle regate  di cui si favoleggiava alla fine degli anni ‘90  , dove Lunarossa era il nome del veliero italiano in gara per l’America’s Cup ( detto anche proiettile d’argento).
  • 0

Il Prosecco Col Fondo della Vitivinicola Marchiori a Farra di Soligo

Di Prosecco se ne parla molto ormai, vuoi per le caratteristiche intrinseche del prodotto che sa conquistare i consumatori a livello mondiale, vuoi per il successo commerciale che sta di fronte agli occhi di tutti. Della storia e della tradizione del Prosecco se ne parla meno, rischiando di perdere quelle che sono le origini di questo vino.
  • 0

Riscoperta di un Vitigno raro: il Frühroter Veltliner

Allo scorso Vinitaly 2013 ho avuto il piacere di conoscere e Degustare un Vino prodotto con un Vitigno di cui sinceramente non avevo mai sentito parlare prima, il Frühroter Veltliner, coltivato in Valle di Cembra (Trentino) grazie alla tenacia di Alfio Nicolodi, piccolo temerario Viticoltore di questo affascinante Territorio.
  • 0

La voglia di rilancio dei Vini Mantovani

Quest’anno è stata da loro concordata la scelta di non istituire un banco di assaggio dove poter Degustare le varie etichette dei diversi Produttori, ma si è preferito realizzare uno stand istituzionale dove poter reperire tutte le informazioni necessarie alla conoscenza di questo Territorio, rimandando poi ai singoli stand aziendali l’approfondimento dei Vini e delle realtà vitivinicole, confrontandosi direttamente coi Produttori e con la loro filosofia.
  • 0

Cantina I Buongiorno: intriganti Vini di Puglia

Tutte le volte che mi organizzo per andare al Vinitaly preparo una lunga lista di Cantine che voglio visitare e, come spesso accade, solo una parte riesco a incontrarle, ma per fortuna tutti gli anni faccio delle piacevoli scoperte, confrontandomi con Vini di aziende che non conoscevo, spesso consigliati da amici che mi danno preziosi suggerimenti di Degustazione.
  • 0

Estrosa, Rosato d’Autore

Questa bottiglia l’ho avuta nuda e ho potuto apprezzare a pieno il rosa seducente  ed inconsueto, eccentrico e vistoso. Ora, l’etichetta bianca è spudorata,  la veste di sola lingerie lasciando intravedere il colore caldo e profondo, che esplode da un intarsio esaltato dal contrasto dei due colori, come se si trattasse di pizzo trasparente e sfacciato, del resto come dice? ” Il vero pudore è nascondere ciò che non è bello far vedere.”
  • 0

Non è possibile degustare il vino, senza deglutirlo

“Non è possibile degustare il vino senza deglutirlo perchè un’operazione artificiale”, secondo le parole del celebre enologo Dubourdieu, consulente della famiglia Zonin  -“non offre la possibilità di capirne fino in fondo la reale qualità”.
  • 0
Sottoscrivi questo feed RSS