Log in

Fanòi, anima mistica e sensuale della terra

Sullo sfondo di questo vino, nel più intimo dei suoi sensi, ancora intorno alla stagione che lo determina, ci sono i fuochi: il torpore dell’inverno che sta per ritirarsi nelle sue stanze, esattamente un istante prima che la primavera abbia inizio. In primo piano: le memorie che si sprigionano da quei fuochi. Scintille di tempo – peculiarmente umano – che innesca il cinematografo dei ricordi. Lì, nella sfida delle immagini che si avvallano dentro ognuno di noi, spinge il suo calore Fanòi.

news a cura di: Azienda Vinicola Cantele
Guagnano, Lecce, Puglia
S.P. 365 - Km 1
t 0832 705010
web> www.cantelevini.com
mail> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
social> facebook | flickr

La voce del vino protetta dal 'tappo bio'

C’è qualcosa di ostinatamente fastidioso nell’involontario difetto che pregiudica l’esito di un procedimento lento e meticoloso. Potremmo paragonarlo alla nota che il soprano stecca durante un virtuosismo apparentemente collaudato attraverso una disciplina regolarmente applicata al dono della voce, in definitiva uno strumento. Simili “steccate” – prendiamo in prestito questo modo di dire dal mondo della musica – se riportate alla dimensione del vino, vengono dette “sentori di difetti”. Il più noto è il cosiddetto “sentore di tappo” di cui il principale responsabile è un fungo, un parassita della quercia da sughero.

fonte: www.cantelevini.com | Azienda Vinicola Cantele | S.P. 365 - Km 1 | Guagnano, Lecce, Puglia | t 0832 705010 |

Sottoscrivi questo feed RSS