Log in

Maltempo in Puglia, Paolo Leo:"Buona parte delle uve è già stata raccolta, per la Vendemmia resta ottimismo"

“La nostra cantina nei giorni precedenti le piogge aveva fortunatamente già raccolto il primitivo all’80%, le uve bianche e le basi di negroamaro per le spumantizzazioni. Per quanto riguardo il negroamaro per i vini rossi, si presenta ancora acerbo, visto che la sua vendemmia è prevista tra l’ultima decade di settembre e la prima di ottobre, mentre le uve di alture saranno pronte come ogni anno intorno alla metà di ottobre”.

Questa la testimonianza del produttore salentino Paolo Leo, titolare dell’omonima cantina di San Donaci, in merito alle conseguenze del maltempo di questi ultimi giorni sulla vendemmia in corso in Puglia.

“Ora c’è bisogno di essere ottimisti e di adoperarci per proseguire il lavoro cominciato”, continua Paolo Leo. “Riprenderemo la raccolta manualmente per ovviare al problema dell’inagibilità di alcune poderi e i nostri enologi faranno del loro meglio per assicurare alla fine  una produzione 2016 eccellente, che confermerà anche quest'anno l'elevata qualità e pregio dei vini pugliesi”.

“Va considerato inoltre - aggiunge l’enologo Nicola Leo – che l’estate di quest'anno non è stata in generale tanto umida nel Salento, le giornate di tramontana hanno mantenuto asciutti e secchi i terreni, impedendo il proliferarsi di batteri e malattie. La pioggia degli ultimi giorni ha certamente apportato sulla vigna un forte tasso di umidità, ma il lavoro realizzato tra i filari prima che si arrivasse alla vendemmia ci permette oggi di essere relativamente tranquilli e di esprimere alla fine un giudizio positivo nonostante gli ultimi intoppi”.

“È convinzione comune – conclude l’enologo Leo - che una bottiglia di vino porti dentro tutto il lavoro di un anno ed è per questo motivo che si adottano degli accorgimenti in vigna molto prima della vendemmia, come le precauzioni per la protezione delle colture e il diradamento dei grappoli, che consente al grappolo di uva di arieggiare, impedendo che gli acini marciscano in presenza di umidità mista a sole”.

Ufficio stampa Paolo Leo

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.