Log in

Meta vacanze: 1 italiano su 4 è condizionato da terrorismo

Secondo un'analisi effettuata da Coldiretti, le drammatiche cronache di terrorismo stanno condizionando la scelta delle vacanze di più di 1 italiano su 4 (27%).

La percentuale sale però tra i giovani dai 18 ai 24 anni (41%) che tendono a soggiornare all'estero.

La Coldiretti rende noto che:"il risultato è che la grande maggioranza degli italiani privilegia la permanenza in Italia, anche se non manca chi varca i confini scegliendo più attentamente i luoghi di villeggiatura.

Solo il 27% degli italiani si recherà per qualche giorno in un Paese europeo ed il 9% negli altri continenti, in primis Usa e Asia.

L’abbandono di mete considerate pericolose riguarda per lo più il turismo internazionale con la Turchia, la Tunisia, l’Egitto in grande sofferenza ma anche la Francia in difficoltà per i recenti episodi di Parigi e Nizza.

Si registra invece un aumento degli stranieri che scelgono l'Italia come Nazione più sicuro rispetto ai problemi legati al terrorismo. Quest’anno quasi la metà dei vacanzieri estivi nel nostro Paese sarà straniero, saranno soprattutto tedeschi, americani e francesi.

La questione della sicurezza è uno dei fattori che influenza la destinazione della vacanza, ma insieme alla storia e alla cultura il vero valore aggiunto del soggiorno in Italia è diventato il cibo".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.