Log in

Brexit: conseguenze negative anche per il mondo del vino

L'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea condizionerà anche il mondo del vino.

Secondo il portale "Vitisphere", quello inglese è il primo mercato per l'export francese con 524 milioni di sterline di imbottigliamento e 341 milioni di sterline di sparkling, nel 2015.

Questi numeri potrebbero crollare in quanto, nei prossimi anni, si assisterà ad un aumento dei prezzi delle materie prime, dei prezzi e delle politiche agricole del Governo britannico il quale, in cerca di liquidità, potrebbe tassare il vino e altri alcolici.

Un'altra implicazione, arriva invece per gli States, perché la Gran Bretagna è il primo importatore europeo di vino Made in USA, che vale quasi 100 milioni di sterline.

Queste le conseguenze al 'Brexit' che rischiano di allontanare ancora di più la Gran Bretagna dalle dinamiche enoiche mondiali.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.