Log in

Vino, Caporalato: centinaia di immigrati sfruttati in 5 aziende Chianti

Secondo un'indagine condotta dalla Procura di Prato, sono stati trovati centinaia di immigrati, giunti dai Paesi Africani, sfruttati e sottopagati per lavorare in cinque aziende vitivinicole nella zona del Chianti.

Gli immigrati lavoravano in condizioni precarie, dal vestiario alla paga, appena 4 euro all'ora per lavorare tutto il giorno, almeno 12 ore.

Sono state indagate 12 persone per Associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento di lavoratori irregolari.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.