Log in

Vino: Ordine di Malta punta sugli autoctoni italiani

I vini prodotti nei terreni del Sovrano Militare Ordine di Malta, che nel nostro Paese godono di una delle più grandi proprietà terriere ad uso agricolo, si presentano, sul collo della bottiglia e in etichetta, con croce bianca e fondo rosso.

Gli ettari a disposizione sono 890, 114 dei quali destinati alla produzione di vino.

Questa proprietà comprende 14 aziende, da Nord a Sud, tra cui 3 aziende vinicole: Rocca Bernarda (Friuli), Villa Giustiniani (Veneto) e Castello Magione (Umbria).

Il giovane Giulio Senni, Amministratore Unico e agronomo, ha così spiegato:"abbiamo puntato su perle enologiche come il Picolit e il Friulano per completare l'offerta a tutto pasto, dai rossi umbri al Prosecco prodotto a Spresiano (Treviso) e il Venezia Giulia Igt Bianco con etichette da collezione come la Novecento prodotto da Rocca Bernarda. Dal punto di vista del mercato, andiamo controcorrente con ben 50% delle vendite in Italia e il resto in mercati maturi come Nord Europa e Usa".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.