Log in

Olio extravergine italiano: super contrassegno anti-frode

Il Consorzio Nazionale degli Ovicoltori (Cno) e la Cia-Agricoltori Italiani, hanno annunciato che arriverà un 'super contrassegno' sulle bottiglie di olio extravergine italiano a tutela delle ripetute frodi che sottraggono al settore 1,5 miliardi di euro all'anno.

Dino Scavino, Presidente della Cia, ha così commentato:"l'olio extravergine d'oliva di qualità è un fiore all'occhiello della nostra agricoltura, un comparto che impatta fortemente sull'economia e sul tessuto sociale di vaste aree del Paese, con oltre 700 mila aziende attive.

L'olio d'oliva paga oltremisura una reputazione minata, nell'immaginario collettivo, da vicende come le truffe e le sofisticazioni".

Anche il Presidente del Cno, Gennaro Sicolo, ha così dichiarato:"siamo pronti a immettere il primo milione di bottiglie in distribuzione. Il progetto è teso a premiare quell'olio italiano che risponde ad alcuni parametri distintivi".

Colomba Mongiello, Deputata Pd e componente della Commissione Agricoltura della Camera, afferma che:"tutte le riforme che abbiamo fatto sull'olio aiutano il salto di qualità del settore e questo contrassegno antifrode è un ulteriore tassello, considerato che la piaga delle frodi penalizza molto il comparto".

Il Senatore Dario Stefàno dichiara che:"Parlamento e governo italiano dovrebbero intraprendere battaglie forti in Europa. Se infatti l'obbligo etichettatura è obbligo per l'Italia ma non per altri è uno sforzo che produce risultati marginali".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.