Log in

Sequestrato falso olio italiano in Puglia, Calabria e Umbria

L'Ispettorato repressione frodi del Ministero delle Politiche Agricole Forestali, la Guardia di Finanza, coordinati dalla Procura della Repubblica di Trani, hanno bloccato un sistema di frode in Puglia, Calabria e Umbria nel settore oleario.

Sono in corso sequestri per partite di falso olio italiano.

L'operazione "Mamma mia" ha bloccato la commercializzazione di oltre 2.000 tonnellate di olio extravergine d'oliva falsamente fatturato italiano, per un valore di 13 milioni di euro.

Gli indagati e accusati per frode, ad oggi, sono otto.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.