Log in

Fivi contraria ad ampliamento produzione prosecco

La Fivi (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti) è contraria ad un ampliamento della produzione del prosecco.

Luca Ferraro, consigliere Fivi e vignaiolo in Asolo, spiega che:"un allargamento indiscriminato della produzione esporrebbe tutto il settore a gravi rischi in futuro".

Ultimamente alcuni grandi produttori si sono espressi a mezzo stampa per la rimozione del blocco degli impianti che ha fermato a 29.000 ettari complessivi con l'obiettivo di arrivare, nel 2030, a vigneti di 60.000 ettari con cui potrebbero essere prodotte 1 miliardo di bottiglie.

Ferrero ha così commentato:"a che pro arrivare a un miliardo di bottiglie?. Una manovra che serve solo a soddisfare un'esigenza di mercato e in nessun modo contribuisce a valorizzare il territorio e a rafforzare l'identità dei nostri vini. Questa rincorsa ai mercati non può che andare a discapito della qualità.

Se crediamo di aumentare la produzione per abbassare il prezzo troveremo sempre qualcuno che produce a minor prezzo rispetto a noi. Noi dovremmo offrire un prodotto più riconoscibile, di qualità, unico e irripetibile in un altro tempo e in un altro luogo".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.