Log in

Etichette in braille per prodotti alimentari

Massimo Fiorio, deputato Pd e vicepresidente della Commissione Agricoltura di Montecitorio, in un'interrogazione ai Ministri delle Politiche Agricole Maurizio Martina e della Salute Beatrice Lorenzin, chiede etichette per non vedenti anche per i prodotti alimentari.

Fiorio ha così dichiarato:"nel nostro Paese l'etichettature in 'braille' è obbligatoria solo nei medicinali.

Sono già in corso alcuni progetti specifici per sviluppare un prototipo di etichettatura alimentare accessibile alle persone ipovedenti e non vedenti.

Chiediamo al Governo di collaborare attivamente con le Istituzioni pubbliche e private che hanno già intrapreso progetti in questo settore prevedendo incentivi economici per le imprese alimentari coinvolte in modo da promuovere il pieno diritto all'alimentazione consapevole anche alle persone con disabilità visiva".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.