Log in

Etichettatura olio: Senatore Stefàno non condivide la proposta di legge

La Redazione di Vinoway vi riporta il pensiero espresso sul suo blog dal Senatore Dario Stefàno in merito alla vicenda della falsa etichettatura dell'olio.

"Per tutelare il Made in Italy, i produttori onesti e i consumatori l'obiettivo principale resta la trasparenza delle filiere.

Ho studiato il testo dello schema di decreto legislativo che determina sanzioni relative alla commercializzazione dell'olio d'oliva.

L'Italia è uno dei maggiori Paesi che produce olio, ma siamo sempre nel mirino dell'agropirateria.
Nonostante ci siano state iniziative da parte del Governo e rassicurazioni fornite dal Ministro Martina e Orlando, neanche questa volta si è trovata una risoluzione alle due principali criticità che accompagnano il nostro Paese in questo determinato settore.

Parlo da un lato della scelta di aver legiferato autonomamente a livello nazionale, senza mai pretendere l'introduzione di norme europee valide per tutti i Paesi membri e in grado di non produrre un 'dumping' avverso alle nostre produzioni.

Dall'altro, la scelta di applicare esclusivamente un regime sanzionatorio sui reati di falsa etichettatura dell'extravergine che di fatto non restituisce la possibilità di garantire la trasparenza delle e nelle filiere.

Trasparenza e chiarezza che vorremmo notare anche tra le righe dei decreti per non generare ulteriori equivoci sulle interpretazioni".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.