Log in

Inps, Caporalato: solo 207 aziende hanno ricevuto il 'bollino etico'

L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (Inps) rende noto che:"su oltre un milione e mezzo di aziende agricole in Italia dal 1° settembre ad oggi, ci sono state solo 669 domande e solo 207 sono state quelle accolte. Calcolando che le potenziali aziende interessate alla 'Rete' possano essere 200.000 praticamente solo una azienda su 1000 lo ha ottenuto".

Stiamo parlando della possibilità di iscriversi alla 'Rete del lavoro agricolo di qualità', che certificava, attraverso un 'bollino etico', la lotta di quella specifica azienda contro il caporalato.

Uno studio condotto da Cittalia-Anci Ricerche e dalla Fondazione Di Vittorio, è emerso che:"sulla condizione di vulnerabilità e precarietà di gran parte dei lavoratori stranieri in agricoltura continua a pesare lo status di 'straniero'.

Tra i punti di debolezza, figurano anche l’inadeguatezza dei sistemi di emersione dei casi di sfruttamento e la sostanziale assenza di strumenti idonei a tutelare efficacemente le vittime.

A seconda dei diversi luoghi di lavoro emergono tipologie di organizzazione produttiva che favoriscono in modo diverso le forme di sfruttamento. Un peso particolare è dato dalle dimensioni delle aziende, non a caso in tutti i territori considerati lo sfruttamento è più diffuso tra le piccole aziende a conduzione familiare, che riescono a sopravvivere alla concorrenza degli altri produttori grazie alla compressione dei costi di produzione, scaricandola sulle condizioni lavorative e salariali della forza lavoro".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.