Log in

USA: due consumatori su tre ingannati da Italian Sounding

Secondo un'indagine del Consorzio del Parmigiano Reggiano, negli Stati Uniti il 67% dei consumatori pensa a prodotti di origine italiana quando trova il "Parmesan" confezionato con i simboli della nostra nazione.

Riccardo Deserti, direttore del Consorzio, ha dichiarato che:"i dati non lasciano dubbi. Il termine 'Parmesan' non è affatto generico, ma identifica un formaggio duro con una precisa provenienza geografica, che il 90% degli intervistati indica senza alcun dubbio nell’Italia. Già nel primo caso il 38% dei consumatori ha indicato il prodotto come formaggio di provenienza italiana, ma la situazione è diventata più grave di fronte alla confezione caratterizzata da elementi di 'italian sounding', come ad esempio la bandiera tricolore o monumenti e opere d’arte italiane".

Anche il presidente del Consorzio, Giuseppe Alai, ha così commentato:"un inganno che negli Usa colpisce decine di milioni di consumatori e che costituisce un grave pregiudizio all’incremento delle nostre esportazioni.

Una delle chiavi di volta per sconfiggere il prodotto che si richiama al Parmigiano Reggiano e all’Italia, potrebbe essere proprio questa ricerca che a inizio 2016 presenteremo a Bruxelles e che dimostra inequivocabilmente come i consumatori americani vengano tratti in inganno da pratiche che si traducono in un palese danno per i nostri produttori, titolari della Dop più contraffatta, imitata ed evocata nelle denominazioni che circolano negli Stati Uniti".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.