Log in

Sequestrate 7.000 tonnellate di falso olio extravergine d'oliva 100% italiano

Il Corpo forestale dello Stato, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, ha svolto centinaia di perquisizioni, ispezioni e sequestri di lotti di falso olio extravergine d'oliva 100% italiano.

Sei persone sono state indagate per reati di frode in commercio e contraffazione.

I controlli sono stati fatti in aziende tra il barese ed il brindisino.

La maxifrode ha interessato un quantitativo di circa 7.000 tonnellate di olio, il quale è stato analizzato dall'Istituto di Bioscienze e Biorisorse di Perugia per stabilirne l'origine geografica.

I risultati rendono noto che l'olio è stato ottenuto da una miscela di oli extravergini provenienti da Paesi Europei ed extra UE, come Turchia, Marocco e Siria.

Le indagini della Forestale continuano e sono mirate anche ad accertare la effettiva natura dell’olio extracomunitario e la sua genuinità.

Le indagini sono ancora in corso per verificare eventuali complicità di altre aziende.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.