Log in

Il vino è patrimonio culturale dello Stato

Come definito dall'articolo 13 del decreto-legge 15 ottobre 1925, n.2033, il vino e i terreni agricoli fanno parte del patrimonio culturale, gastronomico, paesaggistico dello Stato.

Questo è l’articolo 1 della proposta di legge per il “Riconoscimento del vino come elemento del patrimonio culturale nazionale e disposizioni per la diffusione della conoscenza della storia e della cultura del vino”, che vede come primi firmatari gli onorevoli Luca Sani e Massimo Fiorio.

Il vino per l’Italia è considerato soprattutto come 'elemento rappresentativo della nostra identità e delle nostre radici' in quanto racconta la storia e la cultura del nostro Paese, ne definisce il territorio e ne disegna il paesaggio.

Con i criteri di selezione dei docenti, saranno previsti 5 milioni di euro all’anno per il 2016, il 2017 ed il 2018, da recuperare dal programma dei “Fondi di riserva e Speciali, per  riservare adeguati spazi, nella programmazione televisiva pubblica nazionale e regionale, alle realtà storiche, artistiche, sociali, economiche ed enogastronomiche che valorizzano e promuovono il vino quale patrimonio culturale nazionale.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.