Log in

Sicilia, Parco Archeologico Selinunte: Cantine Settesoli finanzia 500.000 euro. La burocrazia blocca il progetto

Il Parco archeologico di Selinunte, in Sicilia, non è in ottime condizioni e per questo motivo, nell'estate 2014, il presidente di Cantine Settesoli, situata nei pressi del Parco, Vito Varvaro, ha deciso di prendersene cura.

C'era un accordo di sponsorizzazione integrata con il fund raising di 500.000 mila euro da destinare a manutenzione e valorizzazione dei beni.

Purtroppo la burocrazia, in questi mesi, non ha fatto altro che rendere inattuabile il progetto ideato da Cantine Settesoli.

Lo scorso febbraio, quando la pratica è arrivata per la prima volta all'Assessorato dei Beni Culturali della Sicilia, il progetto è stato più volte 'rimbalzato' da un ufficio all'altro, respinto per cambi al vertice dell'Assessorato, per poi essere riscritto per necessità di bando pubblico.

Nelle ultime settimane la Regione Sicilia scopre di avere un vuoto normativo ancora da colmare, quindi, senza un regolamento regionale in materia, il progetto non può andare avanti.

Ad oggi il dossier è nelle mani di Dario Franceschini, Ministro dei Beni Culturali.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.