Log in

Vendemmia 2015, UE: incremento produzione +2,7%

Secondo gli ultimi dati dei viticoltori europei del Copa-Cogeca, la vendemmia di quest'anno segna un incremento della produzione del 2,7% nell'Unione Europea.

I dati confermano anche il primato italiano con 50,369 milioni di ettolitri. Seguono Francia, con 47,666, e Spagna con 40,600.

Il presidente del gruppo di lavoro "Vino" del Copa-Cogeca, Thierry Coste, ha così commentato:"Possiamo rassicurare i compratori sul fatto che il vino c'è, sarà molto buono e non c'è motivo di temere una volatilità dei prezzi".

Palma Esposito di Confagricoltura ha invece dichiarato che:"In Italia siamo soddisfatti della nostra vendemmia e speriamo di ottenere risultati eccellenti in cantina. Il nostro aumento rispetto all'anno scorso è di circa il 12%, tranne in alcune regioni che hanno stabilità nella produzione".

Infine, Domenico Bosco di Coldiretti, ha spiegato che:"L'Italia è l'ultimo Paese europeo a chiudere la vendemmia, ci sono ancora aree dove non è terminata, come per l'Aglianico in provincia di Avellino, il Nerello in Sicilia nella zona dell'Etna e alcuni Nebbioli in Valtellina. Nessun altro Paese al mondo può vantare tre mesi di vendemmia, cosa che invece possiamo fare noi grazie alla varietà di territori e condizioni climatiche".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.