Log in

M. Kramer, Web: Nuova democrazia del Vino

Il mondo enoico, in questi anni, ha avuto un'evoluzione sia dal punto di vista produttivo che da quello commerciale fino a quello comunicativo.

Matt Kramer, Wine Writer del "Wine Spectator", ha così commentato:"Quella che stiamo vivendo, infatti, è una vera e propria 'nuova democrazia del vino', o meglio 'New Wine Democracy'.

Fino a pochissimi anni fa non c’era alcuna democrazia nel mondo del vino, tutto passava per una manciata di privilegiati che avevano una voce pubblica. Tutte le altre possibili voci, semplicemente, erano mute, inesistenti.

C’è però un rovescio della medaglia: la possibilità per gli elementi più 'tossici' della società di abusare della libertà di parola, dando voce ad atteggiamenti offensivi e nocivi per tutti.

La voce del popolo non è sempre e comunque la voce della ragione, neanche quando si fa più forte. Nel mondo del vino ci sono delle gerarchie, dei vini migliori di altri e chi, come me, ha passato una vita a raccontarli, non ha alcun timore di essere definito snob o elitario".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.