Log in

Oltre 400 persone a Le Manzane per la vendemmia solidale

L’evento di fine estate alla cantina di San Pietro di Feletto (Tv) a favore dei bambini della “Città della Speranza”.

Oltre 400 persone hanno partecipato, domenica, alla quarta edizione della “Vendemmia solidale, festa e beneficenza nella Terra del Prosecco Superiore”, alla cantina Le Manzane di San Pietro di Feletto (Tv).

La manifestazione, organizzata a scopo benefico per raccogliere fondi  a favore dei bambini della “Città della Speranza”, ha superato di gran lunga le attese, regalando un evento che ha emozionato grandi e piccini.

Presente anche il governatore del Veneto, Luca Zaia, l’assessore regionale all’agricoltura, Giuseppe Pan, e il presidente e fondatore della “Città della Speranza”, Franco Masello, che forniti di forbice e cassetta, hanno vendemmiato l’uva con i piccoli ospiti della clinica oncoematologica di Padova. Sono stati proprio loro, i bambini, i veri protagonisti della giornata contagiando tutti con il loro entusiasmo e i loro sorrisi.



«“Voglio diventare grande!” è il motto della “Città della  Speranza”, che da vent’anni si impegna nella ricerca oncologica pediatrica. Siamo felici ad aver dato il nostro contributo affinché il sogno di crescere di ogni bambino possa sempre diventare realtà», ha dichiarato Ernesto Balbinot, il titolare della cantina Le Manzane.  

Una splendida giornata di sole ha accompagnato la raccolta manuale delle uve nel suggestivo panorama delle colline del Prosecco, candidate ad entrare nel Patrimonio Unesco. Vino e solidarietà, ma non solo.

In un’atmosfera piena di allegria, con un bicchiere in mano, la giornata è proseguita con il concerto di Federico Stragà accompagnato da Stefano Ottogalli (chitarra), gli spettacoli di giocoleria di Gigi Miracol Saltinbianco e l’ex tempore di pittura del Gruppo Artisti Contrada Granda che hanno dipinto ed esposto 23 quadri trasformato il piazzale della cantina Le Manzane in una galleria d'arte en plein air.

In tutto sono stati raccolti 100 quintali e 20 chilogrammi di grappoli di Glera. L’uva raccolta seguirà ora un particolare percorso. Sarà vinificata e parte del ricavato della vendita, nel periodo prenatalizio, delle bottiglie di Prosecco Superiore ottenuto, da una prima stima circa 9000-9200 bottiglie, sarà destinato alla “Città della Speranza”. L’intero incasso della giornata, compresi i contributi degli sponsor, è stato devoluto alla Fondazione.



I partner e gli sponsor che hanno condiviso gli obiettivi benefici della vendemmia solidale 2015 sono: Banca della Marca, Ca’ del Poggio Ristorante & Resort, Arti Grafiche Conegliano, Dersut Caffe’, Dolomiti.it, Foto Francesco Galifi, Gruppo Artisti Contrada Granda, Icas, Kappavideo, Polisportiva Valcervano, Rotas, S'Paul n' Co. Design e Vetreria Etrusca.

L’evento è stato patrocinato dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso e dai Comuni di San Pietro di Feletto, Conegliano, Valdobbiadene con il sostegno del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco.

Comunicato Stampa
Ultima modifica ilMartedì, 08 Settembre 2015 08:09

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.