Log in

Biomed: l'arancino siciliano diventa protagonista

Sul palco del cluster Bio-Mediterraneo lo chef Rosario Umbriaco ha preparato e raccontato l'arancino siciliano.

Il nome "arancinu" o "arancina" deve il suo nome al colore arancione che assume dopo la frittura.

Lo chef ha preparato due tipologie, prima quello tradizionale ennese (riso allo zafferano di Enna, stracotto di vitellone, parmigiano, estratto di pomodoro e piselli) e poi quello a due strati di riso (strato di menta selvatica e zafferano con all'interno un altro strato composto da prezzemolo, pepe nero, ricotta fresca e fonduta di formaggio di pecora con pepe e zafferano, tipico della tradizione ennese).

I partecipanti hanno imparato a "crearli" in quanto hanno assistito a tutte le fasi della preparazione, dalla cottura al condimento fino ad arrivare alla frittura, rigorosamente a 190 gradi.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.