Log in

GIOVANI: ALCOOL E DROGA DANNEGGIANO COME L'ALZHEIMER

A Roma è stata presentata la campagna "Ioamolavita".

Giulio Maira, neurochirurgo e presidente della fondazione Atena, ha trattato i temi di alcool e droga che, ai giovani, provocano danni simili a quelli dell'Alzheimer.

Maira ha così spiegato:"Il protratto uso di alcol e droghe produce devastazioni simili a quelli dell'Alzheimer. A causa della droga sono in aumento anche i casi di ictus sotto i 40 anni. Noi contiamo 200 casi di ictus ogni centomila abitanti, che tra i consumatori di sostanze stupefacenti salgono a 2.800 ogni centomila abitanti. Conseguenze che dobbiamo combattere.

Il nostro obiettivo è educare e informare i più giovani sui danni che l'abuso di droghe ed alcol provocano al cervello. In particolare, approfondiremo in modo scientifico i meccanismi attraverso i quali l'assunzione di alcol e droga alterano il funzionamento cerebrale causando danni anche irreversibili e inducendo comportamenti anomali e pericolosi".

Sono più di 50.000 i ragazzi che, sotto i 20 anni, fanno uso di sostanze stupefacenti e sono in costante aumento i "bambini" che iniziano a bere sin dall'età di 11 anni.

Maurizio Battista ha così commentato:"Sono numeri agghiaccianti".  Il comico ha sdrammatizzato con una battuta. "Negli altri paesi tre bevono e uno guida, qui anche, ma è quello senza patente".

Secondo statistiche, a Roma 8 ragazzi su 10 fanno uso regolare di droghe mentre 9 su 10, nei week-end, abusano di alcool.

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.