Log in

LEGAMBIENTE PUGLIA DICE NO ALL'ABBATTIMENTO DEGLI ULIVI DEL SALENTO

Legambiente Puglia si è espressa in merito alla vincenda che sta interessando il Salento, ovvero il batterio Xylella.

"Bloccare l'espansione di questa pandemia che sta distruggendo gli olivi del Salento è una priorità assoluta che non riguarda solo la Puglia, ma il territorio e l'economia nazionale e anche l'area Mediterranea.
Bisogna adottare misure urgenti per prevenire il rischio di propagazione sui loro territori del batterio killer ormai comprovato dal gruppi di ricerca di Bari come principale causa della moria degli olivi".

La diffusione della Xylella anche nel territorio barese, con una superficie di uliveto maggiore rispetto alle altre province della Puglia, provocherebbe danni sia all'olivicoltura che alla biodiversità del paesaggio, fonte di turismo.

Legambiente continua affermando che:"Le drastiche prescrizioni della Commissione Europea, recepite a livello ministeriale e regionale, basate su vasti interventi di abbattimento degli ulivi e su massicci interventi fitosanitari, comportano il rischio di desertificare o di deprivare fortemente zone di grande bellezza, senza peraltro fornire garanzie di pieno successo nella lotta ai patogeni presenti nel Salento".

Redazione di Vinoway

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.