Log in

L'UOMO DISTRUGGE 100 VOLTE PIU' DELLA NATURA

Secondo uno studio condotto dai ricercatori della University of Vermont e dell'Imperial College di Londra, le attività dell'uomo erodono il suolo circa 100 volte più velocemente di quanto facciano i processi naturali.

Sono stati analizzati 10 fiumi degli Stati Uniti ed è emerso che, prima della colonizzazione degli europei, questi si sgretolavano di circa 2,5 cm di suolo ogni 2.500 anni mentre, nei primi anni del '900, la percentuale è aumentata a 2,5 cm ogni 25 anni.

I ricercatori sottolineano come la coltivazione di cotone e tabacco abbiamo eroso una quantità di suolo che la natura avrebbe sgretolato in migliaia di anni.

Lo studio, quindi, mostra l'effetto della colonizzazione europea sull'agricoltura e sul paesaggio dell'America del Nord.

Redazione di Vinoway
Ultima modifica ilSabato, 10 Gennaio 2015 14:53

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.