Log in

AETHINA TUMIDA: ALLERTA NAZIONALE !

Dal 12 Settembre, è arrivato in Italia un nuovo parassita delle api, di origine africana, chiamato Aethina Tumida.
Il parassita si nutre di miele e polline e ne causa la fermentazione rendendolo invendibile.

La misura di sicurezza adottata in Calabria è stata quella di bruciare l'intero apiario all'interno del quale non solo sono stati uccisi i parassiti, ma anche molte api.

Il ciclo biologico del parassita è quello di entrare nell'alverare nel quale si farà nutrire dalle api e deporre le uova che andranno a finire nel terreno circostante,schiudendosi e trasformandosi in adulti, completando il ciclo.

La situazione sta diventando critica anche in Sicilia.

In altri Paesi del Mondo, come ad esempio Stati Uniti, Canada e Australia, c'è una sorta di "convivenza" col parassita mentre in Italia stiamo solo sterminando le api portandole all'estinzione, cosa che, in un modo o nell'altro, danneggerà le produzioni agrarie.

Le api hanno una fondamentale importanza per l'impollinazione della frutta, della verdura e delle erbe di cui si cibano gli allevamenti di bestiame.

Oltre al parassita, sta prendendo piede anche la Vespa Velutina che si ciba di api e sta spopolando molti alveari. Altro segno di mancata prevenzione in Italia.

Redazione di Vinoway

Ultima modifica ilGiovedì, 13 Novembre 2014 20:40

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.