Log in

Barolo Boys. Storia di una Rivoluzione

Si è svolta venerdì scorso, 26 settembre 2014, presso i locali di Eataly Torino la conferenza stampa ufficiale di lancio del film documentario "Barolo Boys. Storia di una rivoluzione", prodotto dalla Stuffilm Creativeye e diretto da Paolo Casalis e Tiziano Gaia (guarda il trailer)

Il film, della durata di 64', ripercorre l'epopea del gruppo di amici-vignaioli che negli anni Ottanta cambiarono approccio al vino Barolo e ne offrirono al pubblico una chiave interpretativa più moderna e appetibile, decretandone il successo mondiale ma facendo anche infuriare i puristi della tradizione.

A Torino erano presenti alcuni dei protagonisti della pellicola, frutto di due anni di riprese, interviste e corredata da un ricco materiale d'archivio: Elio Altare, Chiara Boschis e Giorgio Rivetti. Stimolati dal giornalista Orlando Perera, i tre affermati produttori delle Langhe hanno ribadito il ruolo cruciale avuto dalla loro "rivoluzione" nel riportare dignità al mestiere di contadino, pur senza rinnegare l'importanza rivestita da alcuni (pochi) illustri predecessori.
Gli aspetti tecnici e produttivi del film, in uscita anche in dvd e in streaming, sono stati illustrati, oltre che dai due autori, da Paolo Manera (Film Commission Piemonte) e da Gaetano Renda, patron del cinema Fratelli Marx di Torino in cui il film sarà proiettato in anteprima nazionale martedì 30 settembre (spettacoli ore 20.30 e 22, info biglietti 011 8121410).
Alla conferenza stampa era ovviamente presente il padrone di casa, Oscar Farinetti, che ha sottolineato il respiro marcatamente internazionale della vicenda raccontata nel film, e quindi del film stesso: è stata così l'occasione per annunciare anche la prossima trasferta in terra americana, dove il film sarà presentato in un'intensa settimana di appuntamenti a New York, alla presenza di alcuni dei personaggi.

Maggiori informazioni sulle prossime proiezioni: www.baroloboysthemovie.com

Fonte: comunicato stampa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.