Log in

VALDOBBIADENE, ANNATA DIFFICILE


''Basterebbero poche giornate di sole per fare la differenza. I due elementi che incideranno in modo significativo sull'esito di una stagione senza precedenti sono l'impegno dei viticoltori e la vocazione naturale del territorio''. Innocente Nardi, presidente del Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, spiega così l'andamento della vendemmia 2014 che vede un costante impegno tra i filari volto a garantire la qualità del prodotto anche in un'annata 'difficile' caratterizzata da abbondanti piogge.

''In un'annata come il 2014 con il termometro che ha fatto registrare temperature medie a luglio e agosto uguali a quelle di giugno, inferiori di 2-3 gradi sulla media, e con una piovosità record rispetto allo scorso anno, 280 mm a luglio - spiega Nardi - solo la forte pendenza delle Rive e il clima ventilato delle poche giornate di sole possono contribuire a cambiare il volto della prossima vendemmia''.

''La cura del vigneto farà la differenza nel salvare la qualità. I viticoltori di collina hanno investito un numero di ore di lavoro per ettaro del 20% superiore alla media.

Quest'anno - conclude - ci attendiamo uno spumante dal profilo più fresco ed energico, che conservi quella piacevolezza che da tanti anni il consumatore gli riconosce''.


Fonte: Ansa

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.