Log in

isensi. nasce il laboratorio sinestetico di Cantele

Cos’è un laboratorio sinestetico? Cos’è iSensi?

Se provi a dare ascolto alla sinestesia del desiderio, oggi, non è che sia semplice capire in che modo dovresti denudarla dalle continue incursioni del quotidiano. Quello che una volta facevano i sensi, infatti, era un raccolto – paziente, lento, generoso – dedicato a una organizzazione intima e molto delicata di ciò che percepiamo ed esprimiamo quando diciamo: vita. I nostri sensi si sono moltiplicati, come per osmosi, gemmando in altre variazioni sul tema.

news a cura di: Azienda Vinicola Cantele
Guagnano, Lecce, Puglia
S.P. 365 - Km 1
t 0832 705010
web> www.cantelevini.com
mail> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
social> facebookflickr


Visioni, esperienze, armonie, impressioni, gesti. In tutto questo grappolo di modernità, i sensi restano l’unico vero viaggio, non senza passato, e che conserva un tratto arcaico, quel che ci rende partecipi di una stesura infinita. Alla base di un laboratorio sinestetico, quindi, c’è un’esperienza elementare, archetipica: ogni forma ha un suono, ogni suono ha un sapore, ogni sapore è legato a un gesto, ogni gesto è il frammento di un rito, ogni rito genera una visione, ogni visione è una storia. Persino il gesto semplice ed elegante di versare il vino in un calice è legato – come i grani di un rosario antico – a una somma di tradizioni, narrazioni, memorie. Tutta l’involontaria armonia del vivere, si sprigiona dalla scintilla dei sensi.

Va da sé che in quel particolare gioco della sinestesia, luoghi come l’entroterra salentino, le terre del Negroamaro – dove sorge la Cantina Cantele e adesso anche il laboratorio iSensi – sono un esercizio di meraviglia costante. iSensi è questo, in definitiva, un laboratorio dedicato alla ricerca della multisensorialità dei visitatori, una ricerca pensata anche come una vacanza enogastronomica scandita dalla luce e dalle atmosfere di un Mediterraneo sontuoso che si racconta attraverso le ricette tramandate come favole della buonanotte, come lettere d’amore legate con lo spago e aperte col coltello del pane. La Cantina è un corpo solido, ora dotato di un altro cuore: il laboratorio sinestetico iSensi. Il simbolo di un fattore peculiarmente umano: quando viaggi attraverso i sensi, infatti, non soddisfi un solo desiderio, ne metti in moto molti altri. A questo movimento sensoriale, la Cantina Cantele è stata indirizzata – come una barca in un mare di filari – dall’intreccio dei sensi e delle esperienze di più generazioni.

Perciò il nuovo spazio, il laboratorio sinestetico, è soprattutto un luogo conviviale che ravviva il legame passionale tra il paesaggio salentino e i sapori mediterranei, tra i vini pregiati e le stagioni, tra le esperienze e l’accurata ricerca che le nutre, tra la cultura enogastronomica e l’interpretazione – un po’ jazz – in cucina. Ha questo di bello, un laboratorio sinestetico: che quando amalgama sensi, recupera percezioni. Così una lezione di cucina, una passeggiata tra i vigneti, una cena, la degustazione di un vino, la condivisione di una tradizione, una visita guidata, una vacanza, sono qualcosa di più di un semplice percorso nell’ambito dei tanti che iSensi propone. Non è solo qualcosa che fai, infatti. E’ qualcosa che senti.

isensi.cantele.it




Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.