Log in

Tre Paesi per un vino di montagna Pino 3000

Il vino invecchia a 3mila metri in Tirolo, e il Pino 3000 è un pinot nero unico creato grazie all’unione di 3 vitigni derivanti da Italia, Germania e Austria. 


Una 'chicca' per i wine lovers. E' nato dall’idea del Das Central, insieme a tre rinomate cantine di tre nazioni, Italia (Alto Adige), Austria (Burgenland) e Germania (Kaiserstuhl). Questo progetto internazionale ha generato PINO 3000, che dal 2013 invecchia e matura in botti di legno in una cantina speciale creata a 3.000 metri di quota e attorno alla quale è stato costruito un ristorante gourmet, chiamato ICE Q.

Da 13 anni, il 5 stelle Das Central, struttura alberghiera a 5 stelle si trova nel centro di Sölden in Ötztal. è anche sede dell’evento enogastronomico WEIN AM BERG (Vino in quota), che vede la partecipazione di chef stellati, di produttori di vini austriaci e internazionali, leggende dello sci e appassionati eno-gastronomici. „A quota 3.000 la degustazione è semplicemente divina, ce lo confermano specialisti e giornalisti“ dice l’albergatrice Angelika Falkner.” A tal proposito abbiamo creato un’apposita cantina, dove il vino riposa in botti di legno. Con la collaborazione dei produttori Weingut Paul Achs (Austria), Cantina S. Paolo di Appiano (Alto Adige) e Dr. Heger (Germania) siamo riusciti a creare PINO 3000, esperimento molto apprezzato ed azzeccato“ dice la Falkner. E sotto le volte della cantina dell’hotel, in un grande spazio, riposano oltre 30.000 bottiglie tra le più pregiate e rinomate. Anche i trattamenti in Spa sono ispirati a questo prezioso nettare e vengono eseguiti utilizzando la linea Vinoble, creata con il vino


fonte: ansa.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.