Log in

Il Rotary Club Brindisi Valesio venerdì 31 gennaio 2014 alle ore 20:00 presso l’Albergo Internazionale di Brindisi presenterà la biografia del Socio Angelo Maci.

Il Rotary Club Brindisi Valesio venerdì 31 gennaio 2014 alle ore 20:00 presso l’Albergo Internazionale di Brindisi presenterà la biografia del Socio Angelo Maci. Il Rotary Club Brindisi Valesio venerdì 31 gennaio 2014 alle ore 20:00 presso l’Albergo Internazionale di Brindisi presenterà la biografia del Socio Angelo Maci.

Titolo del libro: Un tris vincente. Angelo Maci. I vini del Salento. Cantine Due Palme.

Dopo il saluto dell’attuale Presidente del Rotary Club Brindisi Valesio, dott.ssa Mimma Piliego, presenterà la biografia il PDG Avv. Rocco Giuliani.

fonte: www.cantineduepalme.it | Cantine due Palme | Via San Marco, 130 | Cellino San Marco, Brindisi, Puglia | t 0831 617865 |

 

 


La scelta dell’avv. Rocco Giuliani non è causale, afferma la dott.ssa Piliego, infatti Angelo Maci ha ricoperto il ruolo di Presidente del Rotary Club Brindisi Valesio nello stesso anno rotariano in cui l’avvocato Rocco Giuliani ha ricoperto l’incarico di Governatore Distrettuale.

Della biografia il Presidente di Cantine due palme, Angelo Maci afferma -

“ Centotrettotto pagine nelle quali ho ripercorso la mia vita, la mia storia professionale e nelle quali, con commozione, ho letto le testimonianze di personaggi che hanno determinato con forza la crescita di questa nostra amata terra”

Nella biografia sono raccolte tante testimonianze che D’Antonio ha raccolto, dal senatore Dario Stefàno, amico personale di Angelo Maci e fautore di una importante crescita della rete agroalimentare in Puglia, all’onorevole Paolo De Castro che di Cantine Due Palme è anche presidente onorario; c’è il saluto affettuoso di Mimmo Menitti, che a Maci attribuisce il merito di aver fatto fare all’uva «il salto di qualità, togliendoci dall’anonimato dei vini da taglio». Nel corso della serata sarà anche presentato il neo nato 1943, un negroamaro in purezza prodotto da uve di altissima qualità – si è scelta l’annata 1997 – che celebra il settantesimo anno del presidente Angelo Maci. Un omaggio che la Cantina ha voluto tributare al suo condottiero che dal 1989 si è fatto artefice del miracolo economico e qualitativo di questo angolo di Salento.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.