Log in

Epifania: Coldiretti, sale a 450mila quota italiani in agriturismo

Epifania: Coldiretti, sale a 450mila quota italiani in agriturismo Epifania: Coldiretti, sale a 450mila quota italiani in agriturismo

Con ponte della Befana salgono a 450mila gli italiani che hanno scelto l'agriturismo per trascorrere le festivita', con un aumento del 7 per cento. 


E' quanto stima Coldiretti per il fine settimana dell'Epifania che conferma il trend positivo della vacanza in campagna, in controtendenza rispetto alla crisi evidenziata dai dati di Federalberghi. Una scelta dettata dalla necessita' di ottimizzare il tempo disponibile e le disponibilita' economiche che - sostiene la Coldiretti - ha favorito vacanze flessibili e piu' vicine a casa. A farla da padrona e' la montagna con le prenotazioni a gonfie vele infatti per le aziende situate nei pressi degli impianti sciistici ma buone - precisa Coldiretti - sono anche le richieste per le sistemazioni prossime alle citta' d'arte, ai centri di interesse storico e culturale La novita' del 2013 e' pero' - continua la Coldiretti - il crescente interesse per l'agriwellness con le cure rilassanti offerte da un numero crescente di agriturismi come i massaggi all'extravergine di oliva, quello contadino al fieno o la biocosmesi al vino, all'olio di oliva alle stelle alpine o addirittura al latte d'asina. Sotto la pressione della crisi si registra infatti - spiega la Coldiretti - un vero boom delle nuove forme di "terapia" con rilassamento naturale per combattere lo stress.

La capacita' di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo resta pero' - continua Terranostra - la qualita' piu' apprezzata dagli ospiti degli agriturismi.

Aumenta pero' l'offerta di servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti che in numero crescente affollano i 20.474, agriturismi censiti in Italia. Il maggior numero di aziende si trova in Toscana (4.185) e in Trentino (2.996) ma nel tempo la diffusione e' diventata capillare su tutto il territorio nazionale anche se il 47 per cento - sottolinea la Coldiretti - si trovano al nord, il 34 per cento nel centro e il 19 per cento nel mezzogiorno.

L'agriturismo non e' piu' solo mangiare con le aziende autorizzate alla ristorazione (10.144) che sono state sorpassate in numero da quelle che offrono anche altri servizi salite a ben 11.982 con attivita' come l'escursionismo (3324), la mountain bike (2.785), i corsi di cucina, orto, cucito o altro (2.009), l'equitazione (1.489), il trekking (1.821), le fattorie didattiche per i piu' piccoli (1.251) e le osservazioni naturalistiche (932) che sono in rapida espansione. Per scegliere l'agriturismo giusto il consiglio - continua Coldiretti - e' quello di preferire aziende accreditate da associazioni e di rivolgersi su internet a siti come www.terranostra.it o www.campagnamica.it. Per il 2013 e' arrivata anche la nuova App di Terranostra, scaricabile gratuitamente, che fornisce tutte le informazioni sull'agriturismo prescelto. Senza dimenticare - conclude Coldiretti - il passaparola tra parenti e amici che, per le vacanze in campagna, e' sempre molto affidabile.

fonte: AGI

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.