Log in

VINOWAY A 'SAPERI E SAPORI' DELLA DIETA MEDITERRANEA

VINOWAY A'SAPERI E SAPORI' DELLA DIETA MEDITERRANEA VINOWAY A'SAPERI E SAPORI' DELLA DIETA MEDITERRANEA

''Le cosiddette "malattie del benessere" colpiscono chi abusa di pasti copiosi e ricchi di grassi animali, mentre è dimostrato che una dieta ricca di vegetali ci protegge e ci aiuta a mantenere più a lungo il nostro benessere.  (Umberto Veronesi, su la Repubblica, 2008)''.

Nel 2010 l'UNESCO ha dichiarato la Dieta Mediterranea come patrimonio immateriale culturale dell'umanità.

La dieta mediterranea, questa sconosciuta in un'epoca di diete fashion e fai da te, in cosa consiste?

L'argomento è stato affrontato nel corso di un seminario organizzato dal club Unesco di Francavilla Fontana. Location  del convegno è stato il Castello degli Imperiali a Francavilla, ospite d'eccezione il dott. Agostino Grassi segr. Fondazione Dieta Mediterranea.

'La dieta Mediterranea – ha affermato il dott. Grassi - è lo stile di vita delle popolazioni che abitano il bacino del Mediterraneo. Occupano terre che coincidono con la diffusione della cultura dell'ulivo, l'unico grasso aggiunto nella loro dieta era (ed è) olio extravergine di oliva.

La base importante delle calorie giornaliere è costituita dal grano. Diffusa è la coltivazione della vite, e quindi anche del vino a tavola. La carne deve avere un aspetto marginale, così come i formaggi.

Un ruolo importante come fonte di proteine è riservato ai legumi. La tradizionale dieta Mediterranea non è quindi un semplice elenco di alimenti, ma una sapiente maniera di nutrirsi fatto di cibi tradizionali, di modi con cui questi cibi venivano cucinati e consumati, di frugalità assieme a uno stile di vita salutare, ricco di movimento e non sedentario'.

Il seminario, è stato parte integrante di un progetto più ampio che ha avuto come obiettivo la promozione delle eccellenze territoriali  ribattezzato 'Terre e Sapori' giunto alla XVIII edizione, realizzato per la prima volta dal C.P. Unesco di Francavilla Fontana in collaborazione con il comune di Francavilla Fontana e del team del portale enogastronomico Vinoway.

La manifestazione  si è avvalsa del patrocinio  di Expo 2015, del GAL Terra dei Messapi e del Gal Terra d'Arneo.

'Tra le realtà del territorio che hanno aderito all’iniziativa – ha segnalato il club Unesco di Francavilla - numerose aziende agricole, agrituristiche e vitivinicole tra le più importanti del territorio salentino, intervallate nel percorso del centro storico da più folkloristici stand, dall’antiquario al fabbricante di “panari” (ceste di vimini).

Ha arricchito inoltre l’iniziativa la presenza di una rappresentanza di Vinoway , che ha contribuito a rendere la tipica tradizione dell'assaggio "un’esperienza multisensoriale, quel giusto connubio tra sapori e cultura, che rappresenta appieno lo spirito dell’iniziativa".

di Annalucia Galeone



Ultima modifica ilMercoledì, 11 Dicembre 2013 09:11

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.