Log in

PROSECCO SUPERIORE: IL RICICLO ARRIVA IN VIGNETO

PROSECCO SUPERIORE: IL RICICLO ARRIVA IN VIGNETO telegraph.co.uk
Saranno presentati sabato 30 novembre i risultati di due progetti a favore del territorio, dall’energia pulita alla tutela dei biotipi delle antiche viti di Glera.
Il riciclo arriva in vigneto: scarti di potatura e vinacce diventano compost ed energia pulita.  Sono infatti queste alcune delle applicazioni pratiche di PRO.S.E.C.CO. (Produzione Sostenibile di Energia da Combustione e di Compost),  lo studio  condotto dall’Università di Padova insieme con il Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, la Cooperativa Energia ed Ambiente e le Aziende Lucchetta Marcello Soc. Agr. e Calronche,   che sarà  presentato il 30 novembre, a partire dalle ore 9.30  presso l’Aula magna del Cirve di Conegliano,  in provincia di Treviso (Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia, Università  di Padova, via Dal Masso, 1).  Accanto a questo sarà illustrato anche il progetto BIODIVIGNA che ha consentito  di far emergere e recuperare la biodiversità della varietà Glera attraverso la salvaguardia, lo studio ed il ripristino di materiale genetico di vecchi ceppi di viti:  ne sono stati individuati e censiti alcuni con età superiore ai 60 anni. I biotipi individuati sono stati complessivamente 600, creando una vera e propria banca genetica per salvaguardare l’ambiente.
Si tratta di ricerche che si propongono di tutelare il territorio a 360 gradi offrendo vantaggi per tutta la cittadinanza,  che il 30 novembre potrà conoscere in prima persona il lavoro svolto dal Consorzio.  Il progetto Prosecco ha permesso anche di studiare un uso alternativo delle vinacce attraverso il compostaggio che consente di ottenere concime completamente naturale da utilizzare in vigneto dando il via ad esperienze, già in essere, di alcune aziende agricole del territorio.  Questo studio potrebbe  rappresentare in futuro un’opportunità  per la distribuzione di energia termica ed elettrica a strutture come ospedali e scuole.

Il 30 novembre le due ricerche saranno presentate grazie agli interventi dei responsabili del progetto. Alle ore 9.30  sarà illustrato PRO.S.E.C.CO. (Produzione Sostenibile di Energia da Combustione e di Compost) . Il progetto, finanziato nell’ambito della misura 124 del Piano di Sviluppo Rurale della Regione del Veneto, ha visto coinvolti finanziariamente il Dipartimento TESAF dell’Università di Padova, il Consorzio Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG e la Cantina Produttori di Valdobbiadene Società Cooperativa.  Alle ore 11.00  si parlerà di Biodivigna, studio voluto fortemente dal Consorzio di Tutela, in collaborazione con l’Università di Padova - Dipartimento di Biologia e Veneto Agricoltura. L’incontro, aperto a produttori, giornalisti e cittadini, offrirà una curiosa sorpresa che consentirà a tutti di toccare con mano concretamente i risultati delle ricerche.

Fonte: comunicato stampa

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.